© 2017 - THEATRO - info@theatro.it

  • White Instagram Icon
  • w-facebook

Iscriviti alla Mailing List

playback.jpg

Il Teatro Sociale

Il Playback Theatre è una forma originaria di improvvisazione teatrale creata attraverso una speciale collaborazione tra i performer (attori, musicisti e conduttore) e il pubblico. Una persona narra un evento reale della propria vita, sceglie gli attori per rappresentare i differenti ruoli e poi guarda la propria storia rappresentata e offerta al momento attraverso una rappresentazione scenica e musicale, che ha forma e coerenza artistica.

 

La Scuola Theatro propone Laboratori di formazione di Base sul Playback Theatre.

Per info sulla formazione contattare

info@theatro.it

Tel. 339 5472432

Che cos'è il PLAYBACK THEATRE?

 

ORIGINI REMOTE

 

Il Playback Theatre richiama le prime esperienze e sperimentazioni teatrali di J. L. Moreno. Nel 1922 cominciò la sua attività, lo Stegreiftheater, il Teatro della Spontaneità. L'attività del teatro consisteva nella

messa in scena di pièces improvvisate su temi suggeriti dal pubblico. La scenografia era improvvisata e allestita al momento, così come i costumi e le maschere. Moreno definirà Impromptu Theatre (teatro improvvisato) questa forma di teatro che, basandosi sulla spontaneità (sinonimo, in questo caso, di improvvisazione), mette in scena in tempo reale i temi di attualità e i contenuti proposti dal pubblico.


"Il teatro del pubblico è un teatro comunitario. Dalla comunità escono i drammi e gli attori che li mettono in scena... E i drammi in cui ci troviamo coinvolti non sono quelli che maturano nella mente degli artisti, bensì quelli che nascono nella vita di ogni giorno, nell'animo della gente semplice, molto prima che raggiungano la sensibilità degli artisti. In altre parole, noi ci occupiamo di dramma ad un livello in cui la separazione tra estetica e terapia non ha senso..."
(J. L. Moreno)

 

L'IDEATORE

 

Jonathan Fox, psicodrammatista statunitense formatosi al Moreno Institute, mette a punto alla fine degli anni settanta il Playback Theatre,portando a sintesi tecniche psicodrammatiche, teatrali ed espressive (mimo, musica, scena), in riferimento alle prime intuizioni moreniane sulla spontaneità e il Teatro Improvvisato e integrandole con una personalissima attenzione alla tradizione del teatro non scritto, alla dimensione del rituale, al valore e dignità delle storie personali. Jonathan sperimenta il Playback Theatre in situazioni comunitarie: il suo intento è quello di coinvolgere la comunità, portandone in scena, rendendone visibili, le storie, le aspirazioni, i problemi. Nel Playback Theatre la realtà culturale ed emotiva di una comunità prende forma, attraverso le vicende dei suoi portavoce, i narratori disponibili a raccontare le loro storie.

 

CARATTERISTICHE

 

Per fare Playback Theatre sono necessari un direttore, uno staff di attori ed un musicista, un pubblico (comunità) e dei narratori (teller).
Il direttore ha la funzione di raccordo tra lo staff degli attori ed il pubblico: suo compito è di utilizzare la spontaneità degli attori per riscaldare il pubblico e tradurre in azione scenica gli spunti e le storie narrate dal pubblico. Gli attori ed il musicista, specificamente formati al Playback Theatre, hanno il compito di rappresentare le storie narrate dal pubblico, integrandosi tra loro in modo armonico. Il loro fine è quello di "dare dignità alla storia". I narratori sono membri del pubblico che desiderano raccontare un frammento della loro esperienza, che avrà risonanze sugli altri partecipanti.

 

POSSIBILITÀ APPLICATIVE

 

Animazione teatrale

È possibile realizzare uno spettacolo di Playback Theatre in situazioni comunitarie (scuole, istituzioni socio- educative, feste, ecc.) con l'obiettivo di coinvolgere i partecipanti in un'attività teatrale, a partire da un tema o dalla situazione da loro condivisa.

 

Socioculturale
In questo caso lo spettacolo di Playback si sviluppa a partire da tematiche di rilievo socioculturale, con l'obiettivo di facilitare una più profonda comprensione delle declinazioni individuali e gruppali di un problema o tema condiviso (diversità, sessualità, tossicodipendenza, genitorialità, ecc.).

 

Formativo

Il Playback Theatre è uno strumento duttile per facilitare lo sviluppo della spontaneità e dell'espressività, della capacità comunicativa, dell'uso del corpo. Possono essere realizzati percorsi formativi e laboratori di P.B.T. per insegnanti, educatori, genitori, bambini e adolescenti.

 

Terapeutico

Il Playback Theatre è una risorsa significativa in ambito psicoterapeutico, sia come strumento specifico (un piccolo staff di Playback Theatre che lavora con un gruppo di pazienti), sia come ausilio integrativo alle psicoterapie di gruppo (attività di addestramento alla spontaneità 

Per ulteriori informazioni: 339. 8084440 - info@theatro.it